Ecco tutti i bandi per le startup italiane

startupSi moltiplicano in Italia le opportunità per le startup. Ecco l’elenco delle iniziative di maggiore rilievo:

Unicredit Start Lab, progetto del gruppo bancario che si sviluppa in un programma di accelerazione di un anno articolato fra premi in denaro, mentoring, rete, assistenza e formazione. Per presentare le proprie idee c’è tempo fino al 30 aprile. Chi può partecipare? Tutte le startup ad alto tasso tecnologico esistenti da non oltre tre anni nei settori life science, energia pulita, Ict/web/digitale e made in Italy innovativo.

Giffoni Innovation Hub, acceleratore legato alla celebre rassegna di cinema per ragazzi e lanciato da Giffoni Experience, dedicato a progetti, startup e format espressamente dedicati alla creatività e alla cultura. Partnership con DeRev.com, una delle principali piattaforme di crowdfunding italiane.

Best Program di Steering Committe e Invitalia in collaborazione con la Commissione Fulbright, l’ambasciata Usa in Italia e altri partner, da Enel a Mediaset. È dedicato a ricercatori sotto i 35 anni e assegna borse di studio dal valore di 41 mila dollari per volare nella Silicon Valley. C’è tempo fino al 27 marzo.

Mastercard lancia invece il programma Start Path Europe. Dura 12 mesi e assegna alle giovani imprese partecipanti un mentor team di esperti del colosso del credito. Il settore di riferimento è quello delle app per lo shopping o soluzioni che possano migliorare l’esperienza di acquisto quotidiana. C’è tempo fino al 19 febbraio.

Premio Startup Sociali intitolato Giovani idee per il social business. In questo caso l’accesso è riservato agli studenti universitari (under 35) e finanzierà con un massimo di 25mila euro ciascuno i tre migliori progetti di impresa sociale. Quelli insomma che siano in grado di individuare soluzioni per problematiche relative all’ambiente, alle fasce svantaggiate della cittadinanza, alla sostenibilità economica.

Dalle 12 del 16 febbraio prossimo parte il bando Smart & Start del ministero dello Sviluppo economico ma gestito dall’agenzia Invitalia. La dotazione è importante (200 milioni di euro) e la call è aperta a giovani imprese da tutto il Paese. Non si tratterà di un click day ma certo la gestione delle domande seguirà l’ordine cronologico, quindi vale la pena prepararsi per tempo: dal 6 febbraio tutti i dettagli sulla documentazione necessaria qui.

(Fonte Wired)



Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Piu' Info | Accetto